white party

Ecco alcune idee e consigli per organizzare un white party di successo… per una vera festa a tema da ricordare!!!

White party: breve storia

Incredibilmente la prima “festa in bianco” della storia documentata, fu una festa campestre organizzata da Maria Antonietta nel 1784 in occasione dell’arrivo del Re di Svezia. La regina impose agli invitati un dress code totalmente bianco.

La formula del White Party più simile a come lo conosciamo oggi, nasce invece a Saint-Tropez verso la fine degli anni ’70: si tratta delle esclusive e glamour Soirées Blanches, organizzate dal dandy parigino e produttore musicale Eddy Barcley.

Nella sua sontuosa villa di Cap Camarat, sulla spiaggia di Pampelonne, il viveur e donnaiolo Eddy, invitava tutta la crème della società vip dell’epoca, per nottate di follia ammantate di bianco.

Questo inizio vagamente civettuolo, si trasforma totalmente quando l’idea del White Party viene ripresa a Miami nel 1985: da evento prettamente modaiolo, il total white assume connotati seri ed importanti.

white party Maria Antonietta

La Health Crisis Network, un’associazione locale impegnata nel sostegno delle vittime colpite dall’AIDS, decide di organizzare una raccolta fondi e crea il primo White Party in USA. Oltre che per raccogliere denaro, la festa diventa un megafono per sensibilizzare le persone sull’AIDS e la piaga in cui si stava trasformando in quegli anni.

Da allora, il white party è un evento simbolo per la città di Miami e coinvolge volontari ma anche molte celebrità, che negli anni si sono esibiti durante la festa o hanno semplicemente preso parte alla manifestazione.

Oggi i white parties si tengono in tutto il mondo, alcuni semplicemente rievocano le atmosfere delle originali Soirées Blanches, con cene in luoghi pittoreschi e l’obbligo del total white per vestiti e mise en place; altre invece seguono la linea del White Party di Miami, con scopi di sensibilizzazione sui temi della diversità e dell’accettazione delle minoranze.

Come organizzare un total white party

Il white party, ça va sans dire, è un evento in cui il bianco è il tema portante: addobbi, inviti, dress code e persino il menù devono rispecchiare il candore e la purezza dei toni del bianco.

Avorio, panna, latte, neve… tutte le declinazioni del total white vi potranno ispirare per la scelta e la realizzazione del vostro white party.

Scegliere la location

white party location

Per tradizione (e anche per il tipo di evento) una festa in bianco è normalmente pensata per il periodo estivo.

Questo non vi preclude la scelta di location al chiuso, ovviamente, ma apre anche la possibilità di organizzare l’evento in location con spazi aperti sia in zona urbana che in campagna.

Se il party è pensato al chiuso, vi servirà una sala per eventi di grandi dimensioni in cui sia possibile installare tavoli e tavolini per cena o buffet.

Se invece preferite sfruttare appieno la calda stagione, informatevi per location che permettano di creare un white party sotto le stelle, magari un pic nic al chiaro di luna o una cena informale in un agriturismo o all’interno di una villa per ricevimenti.

Infine, potreste voler organizzare un total white party durante i mesi freddi: in questo caso meglio preferire locali con sale dai colori molto chiari che potranno essere personalizzate con un tema invernale senza troppe difficoltà.

Come vestirsi per un white party

come vestirsi per un white party

Il dress code è presto detto: bianco, bianco e ancora bianco. Ovviamente dovrete adattare il vostro outfit alla stagione e al tema della festa.

Per una location all’aperto in estate, scegliete materiali freschi e naturali, come il lino, la seta e il cotone: ampie camice, freschi vestitini o pantaloni estivi nelle tonalità del bianco o del tessuto grezzo.

Se si tratta di qualcosa di più formale, magari al chiuso, optate per completi o tailleur estivi senza calze o cravatta, ma con qualche accessorio che spicchi: una sciarpa in garza per lei e un importante fazzoletto nel taschino per lui.

Per un white party invernale invece, maglioni da marinaio lavorati e a collo alto con jeans o dei dolcevita candidi e pantaloni in lana in tinta. Scelte che richiamino l’inverno, la neve e, perché no, il Natale.

Come allestire un white party: inviti e addobbi

come allestire un white party

Per un white party che si rispetti, sarà importante creare un ambiente suggestivo e glamour che renda la festa speciale.

Allo stesso modo anche gli inviti dovranno rispecchiare l’evento e, in qualche modo, essere un promemoria del tema della festa e dell’outfit richiesto.

Scegliete una carta grezza, o un cartoncino bianco, con un font semplice ma d’effetto e una busta anch’essa candida.

Riportate sull’invito il tema e lo scopo del white party (pubblicizzare un evento, una raccolta fondi, una semplice festa), il luogo e l’ora d’inizio dell’evento e le specifiche per il dress code: casual, a tema, elegante?

Per quanto riguarda gli addobbi, pensate a che tipo di festa volete realizzare e impostate una linea decorativa.

Potrebbe essere interessante dare uno stile boho chic al tutto, mischiando fiori e piante a lanterne, veli e luci d’atmosfera con mobili d’ispirazione etnica; se invece preferite il genere minimal, basteranno pochissime decorazioni ai tavoli, in vetro o cristallo, tovaglie preziose e piatti in porcellana.

Per un compleanno o un evento più scanzonato, serviranno palloncini bianchi, festoni, piume e maschere da indossare per la serata.

Party total white: il menù

white party menù

Come per gli outfit e gli addobbi, anche il menu del white party dovrà rispecchiare la scelta cromatica.

Potrebbe sembrare un compito ingrato, e anche visivamente poco invitante, creare un menu in bianco, ma in realtà le possibilità, sopratutto se la festa si terrà in una stagione calda, sono molte.

Saranno indicati stuzzichini o finger food dai toni chiari, come tartine ai formaggi o spiedini di pollo e patate, o anche di frutta (mele, pere, melone bianco…a voi la scelta).

Via libera anche alle insalate fredde di pasta, riso o quinoa e ai dolci glassati.

Cercate in ogni caso di creare un menù leggero e sfizioso, che non impegni troppo gli invitati e permetta anche la socializzazione.

Per le stagioni più fredde, optate per vellutate di verdure (porri, patate e funghi), risotti, carni bianche e magari dolci come la panna cotta o i budini alla vaniglia.

Per quanto riguarda le bevande, immancabile il vino bianco, spumante o champagne.

I cocktail dovranno essere a base di vodka, gin e rhum (bianco), con al massimo latte o latte di cocco.

Musica per il white party

white party musica

L’atmosfera di un White party viene creata anche con la colonna sonora ad hoc: in base al tema che avrete deciso di dare all’evento, dovrete scegliere la musica adatta.

Per feste dinamiche, dove il buffet sarà solo l’inizio di una serata di divertimento scatenato, servirà musica pop, che strizza magari l’occhio al revival disco anni ’70/80.

Se invece si tratta di una cena all’aperto o un picnic nel verde, saranno più indicate atmosfere rilassanti e chillout, o un sottofondo jazz (magari dal vivo, perché no?).

Per un total White al chiuso, in periodo invernale, con una serata più improntata a una vera a propria cena, allora servirà un sottofondo che non infastidisca gli invitati, ambiente o classico.

Qualunque sia il genere di White party realizzato, lasciate alla musica il compito di catapultare gli invitati in una realtà nuova e un po’ sognante.

Organizzare un white party di Natale

white party di natale

Neve, ghiaccio… il Natale è la stagione del rosso, si, ma anche e sopratutto del bianco.

Organizzare una festa di Natale total White diventa un’occasione imperdibile per tutti gli amanti dell’inverno e delle feste natalizie.

Per le decorazioni, sfruttate il tema dell’inverno: festoni a forma di fiocco di neve, ghiaccioli e neve spray per decorare finestre e tavoli. Pigne, ramoscelli di agrifoglio e pino spruzzati di bianco diventeranno splendidi centrotavola.

Per l’albero di Natale addobbi total white: festoni, palle di vetro o smaltate di bianco e luci a led rigorosamente monocromatiche.

Predisponete un doppio buffet che si divida tra dolce e salato: biscotti glassati, cannoli ripieni di panna, muffin salati al formaggio, chips di banana e pastinaca, meringhe, zucchero filato. Scegliete cibi che ricordino l’infanzia e le feste.

Da bere offrite un caldo zabaione o un cocktail a base di vodka, come il White Russian.

Compleanno in stile Total White

white party compleanno

Se volete festeggiare il vostro compleanno con una festa a tema originale e molto glamour, organizzate un white party.

Scegliete la location in base al budget e al numero di invitati, così come la tipologia che rispecchi il genere di evento che volete organizzare.

Se si tratta di una festa estiva, magari all’aperto, potreste rifarvi ad un tema agreste e optare per un agriturismo che abbia una zona giardino per ricevimenti, dove organizzare un party con buffet, musica e pista per scatenarsi nel ballo.

Per compleanni autunnali o invernali, meglio orientarsi su location al chiuso, da personalizzare con addobbi total white e un menù più ricercato.

Il dress code dovrà essere specificato negli inviti e sarà bianco o nei toni del panna.

Potrebbe essere carino creare un angolo photoboot con accessori divertenti e candidi, da indossare per dei selfie di gruppo indimenticabili!

 
_Elena Giosmin

image_pdfimage_print

Dove organizzare un White Party

Ora che hai finito di leggere in nostro articolo, dai un’occhiata alla nostra selezione di location che ospitano party speciali. Ricorda sempre che la tua richiesta viene inviata direttamente alla location senza alcuna commissione! Buona ricerca.

Dove organizzare un White Party

Ti è piaciuto questo articolo? Condividi o lascia un tuo commento. Grazie 🙂

Mi piace:
Lettori (0 voti) {{ reviewsOverall }} / 10
Cosa dicono i nostri lettori... Dai un voto o scrivi una tua recensione
Ordina per

Sii il primo a lasciare una recensione.

Verificato
/ 10
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Dai un voto o scrivi una tua recensione