idee originali battesimo

Il vostro pulcino ormai cresce e avete deciso di battezzarlo. Ma cosa serve per una festa di battesimo originale? Idee e consigli per organizzare una festa di battesimo speciale.

Come organizzare un battesimo? Cosa fare? Come ogni cerimonia, perché sia un bel momento, da ricordare quando il vostro bimbo sarà grande, andrà organizzato per tempo.

Ecco alcune idee per una festa di battesimo originale.

Battesimo: significato e origini

Il termine “battesimo” deriva dal greco βαπτίζειν (baptìzein) “immergere”, e in effetti la cerimonia prevede che si immerga o si versi dell’acqua (in questo caso si parla di “infusione”) sul capo del battezzando, come simbolo di rinascita nella fede.

Nella Bibbia Gesù venne battezzato con l’acqua del fiume Giordano da Giovanni Battista.

La cerimonia inizia con l’unzione del capo con l’olio sacro, che simboleggia la salvezza. A seguito di questo momento, il prete consacra l’acqua e i genitori devono recitare la professione di fede.

Solo a questo punto il battezzando viene bagnato sul capo con l’acqua per tre volte, a simboleggiare la Santa Trinità.

Tramite il sacramento del Battesimo, il neonato inizia la propria vita spirituale all’interno della religione cristiana. Chi invece riceve il Battesimo in età adulta, si definisce catecumeno.

battesimo significato e origini

Documenti per il battesimo

Per poter procedere al battesimo, è necessario presentare alla parrocchia di riferimento la documentazione richiesta. Solitamente servono:

  • Domanda di battesimo: si tratta di un modulo già precompilato, che è possibile reperire direttamente in parrocchia o da richiedere al sacerdote.
  • Certificato di nascita del battezzando (se non ne siete in possesso, è richiedibile al Comune di nascita)
  • Attestato di idoneità per padrino e madrina: perché possano ricoprire questo ruolo, le due persone scelte dovranno aver ricevuto il sacramento della cresima.
  • Nulla Osta: può capitare che sia necessario (o semplicemente i genitori vogliano) celebrare il battesimo al di fuori della parrocchia di appartenenza. In questo caso il prete dovrà stilare un documento che dia la possibilità di celebrare il sacramento in un’altra parrocchia.

Normalmente il parroco chiederà un colloquio con i genitori prima della cerimonia, per chiarire dubbi e dare indicazioni.

In alcune parrocchie è richiesto invece un corso preparatorio per i genitori: si tratta semplicemente di qualche incontro con il sacerdote che spiegherà lo svolgimento e il significato del sacramento, le pratiche necessarie e la modalità di richiesta.

DOVE RICHIEDERE IL CERTIFICATO DI BATTESIMO

SCOPRI

Scegliere il padrino e la madrina di battesimo

scegliere il padrino e la madrina di battesimo

In ambito religioso, padrino e madrina sono coloro che, per tradizione, devono assistere e sostenere i genitori nell’educazione spirituale e morale del figlioccio. È buona norma quindi scegliere persone importanti nella vita del bambino, presenze costanti.

Spesso si opta per parenti stretti o amici cari. All’atto prettamente pratico, dovranno essere due persone con almeno i sacramenti fondamentali fino alla cresima, per poter presentare il certificato di idoneità in chiesa.

Quando fare il battesimo

Generalmente, si tende a battezzare i bambini in chiesa quando sono ancora molto piccoli, quindi a pochi mesi dalla nascita, ma alcuni preferiscono aspettare anche dopo l’anno.

Meglio in ogni caso scegliere mesi in cui non faccia troppo freddo, per evitare di esporre il bebè a correnti ed intemperie prima e durante la cerimonia.

Per la chiesa, chiedete le disponibilità delle parrocchie di zona, che hanno normalmente dei calendari specifici, in modo da poter programmare senza difficoltà il giorno del battesimo.

Normalmente i battesimi sono di gruppo, durante messe domenicali appositamente scelte, ma è possibile optare per un battesimo senza messa, chiedendo in anticipo al parroco.

Senza liturgia, il rito durerà al massimo 15/20 minuti e sarà anche più intimo.

Come organizzare un battesimo originale

come organizzare un battesimo

Pensate innanzitutto al budget e a quante persone volete siano invitate: c’è chi vuole una cerimonia raccolta e low profile, e chi invece approfitta del momento per “presentare” con una festa in grande il pargolo alla famiglia allargata con parenti, amici, amici di amici e più chi ne ha, più ne metta.

Ci sono infinite possibilità in location dove organizzare il battesimo e di svariata natura: dagli agriturismi ai ristoranti, dalle sale di ricevimento a luoghi con spazi all’aperto, se la stagione è sufficientemente calda.

Potete optare per un rinfresco di battesimo, se volete qualcosa di più informale, o un pranzo a tavola, se siete più tradizionalisti.

TROVA LA LOCATION PER BATTESIMO

SCOPRI

  • Organizza un rinfresco per il battesimo

rinfresco per battesimo

Solitamente i battesimi si tengono in chiesa alla mattina, per cui l’idea di un rinfresco di battesimo con banchetto a buffet è l’ideale, se volete qualcosa di poco impegnativo e informale.

Se invece la cerimonia è pomeridiana, allora organizzate un aperitivo, anche in questo caso con un buffet molto semplice e senza l’obbligo di sedersi.

Con la calda stagione, preferite location che abbiano giardini o zone di verde, che vi permettano di tenere la festa all’aperto. Se ci sono molti bambini, pensate all’animazione, ingaggiando professionisti, che potranno sfruttare al meglio la location.

Per il menù preferite finger food salato e cupcakes dolci, frutta fresca e predisponete anche un tavolo più piccolo e ad altezza bimbi con caramelle e dolci dalle forme strane.

TROVA UN CATERING PER LA FESTA DI BATTESIMO

SCOPRI

  • Organizza un pranzo con la famiglia

Se il battesimo si tiene in mesi invernali o comunque freddi, sarà più comodo affidarsi ad una location con ampi spazi al chiuso, come una sala per ricevimenti o un agriturismo, dove tenere un pranzo con parenti e amici.

Ricordatevi che non si tratta di un matrimonio ma di un battesimo, ma scegliete comunque un menù, solitamente di carne o pesce e decidete di quante portate dovrà essere composto.

Informatevi direttamente con i gestori, che normalmente hanno già menù appositamente studiati e sapranno guidarvi al meglio nella scelta.

  • Idee addobbi, fiori e decorazioni per il battesimo

idee per addobbi battesimo

Per gli addobbi, non esagerate, ma cercate di mantenere un tema che richiami magari la scelta della torta e delle bomboniere: colori pastello, palloncini e ghirlande di carta, centrotavola con fiori freschi.

La location scelta vi servirà anche come base per la decisione: se si tratta di un ricevimento all’aperto, basteranno tovaglie chiare e piccoli mazzi di fiori o vasetti con piantine grasse come segnaposti o decorazioni al tavolo e festoni tra i rami degli alberi intorno.

Per le sale ricevimenti o ristoranti, usate palloncini e nastri, centrotavola o pot-pourri e non dovranno comunque mancare dei fiori per rendere il tutto più bello.

I proprietari del locale scelto sicuramente avranno modo di darvi qualche indicazione e potranno indirizzarvi a fioristi di fiducia.

  • Bomboniere, confetti e inviti per il battesimo

bomboniere confetti e inviti per il battesimo

La tradizione vuole che si facciano inviti e regalino bomboniere anche per la cerimonia di battesimo, come ricordo e pensiero per chi avrà partecipato.

Sarà importante scegliere qualcosa che resti ma non sia troppo impegnativo: un tempo si tendeva ad abusare del buon cuore degli invitati con statuine, vasetti e ninnoli anche un po’ kitsch; oggi è preferibile la scelta di bomboniere semplici, dai colori chiari, magari di carta o cartone.

Per chi è più attento ancora, esistono le bomboniere solidali, legate ad organizzazioni umanitarie o che si occupano di raccolta fondi, così che la bomboniera porti con sé anche un bel messaggio.

Anche gli inviti di battesimo, dovranno intonarsi alle bomboniere: se preferite la tradizione e opterete per quelli cartacei.

Molto belli quelli realizzati con carte rustiche o cartoncini in carta di riso o con trame impreziosite da fiori e foglie.

Per i più tecnologici e moderni, esistono siti per poter inviare gli inviti personalizzati direttamente alla casella di posta elettronica.

E infine per i confetti, non ci sono regole specifiche, potete sbizzarrirvi con forme e gusti e magari pensare ad allestire un vero e proprio buffet d’assaggio, per poi lasciare agli invitati la scelta del gusto preferito da prendere sul tavolo della confettata.

  • Torte di battesimo per il maschietto o la femminuccia

torte di battesimo originali

Elemento importantissimo a conclusione del ricevimento, la torta dovrà rappresentare anche un momento di gioco per i bambini presenti, più di tutti il bimbo o la bimba festeggiata.

Per i gusti meglio cose non troppo elaborate, per evitare che i più piccoli non apprezzino. Piuttosto puntate sulle decorazioni: caramelle, pasta di zucchero e più strati con cui sorprendere gli invitati.

Affidatevi a dei professionisti del cake design per la creazione di un dolce accattivante e buono, dai colori allegri ma delicati e fate in modo che il taglio della torta possa diventare un attimo di condivisione tra genitori e battesimati.

  • Battesimo low cost fai da te

battesimo low cost fai da te

Potete anche pensare di organizzare la festa di battesimo a casa, il tutto tra le quattro pareti domestiche, affidandovi ad una baby planner (ebbene sì, ora anche i più piccoli possono vantare dei professionisti dell’organizzazione!) o ad un catering per il rinfresco oppure al semplice fai da te.

Per chi ha un budget davvero ridotto, e vuole che la festa sia comunque indimenticabile, ecco qualche consiglio per un battesimo fai da te low cost.

Ovviamente per prima cosa prestate attenzione allo spazio, per evitare sovraffollamenti e pensate ad un range di spesa, specialmente per il menù e le bomboniere, che saranno le cose più costose.

La modalità più adatta per una festa di battesimo in casa è sicuramente il rinfresco. Per il menù quindi saranno ottime scelte delle torte salate, tartine e pizzette come buffet sul tavolo di casa, messo in un’angolo della sala a cui faranno da contraltare caramelle, cupcakes, pasticcini e, naturalmente la torta.

Per la torta, se siete pasticceri provetti, potete cimentarvi con pasta di zucchero e pan di spagna, o, se avete parenti o amici appassionati di cake design, commissionarne una a budget ridotto. Un’alternativa può essere una serie di crostate di gusti diversi, da servire a fine rinfresco.

Se avete un bel giardino, potreste preferire un pin nic sull’erba, molto informale e che permetterà ai bimbi di divertirsi un mondo giocando all’aperto.

Per gli inviti, stampateli direttamente a casa, scegliendo online tra i siti specializzati o personalizzando modelli già esistenti.

Ed infine, ultimo ma non meno importante, le bomboniere. Per poterle fare voi vi servirà cercare nei negozi di hobbisti tutto il necessario: se avete bisogno di fare molte bomboniere, muovetevi per tempo e ordinate il necessario.

  • Come vestirsi per un battesimo

Per decidere l’outfit di un battesimo, bisognerà prima di tutto pensare al fatto che normalmente la giornata si divide in due momenti: quello in chiesa per la cerimonia e la festa a seguire.

Tenete a mente la stagione e, specialmente per i vestiti dei bambini battezzati, la comodità. Spesso per il rito vero e proprio si usa una piccola tunica bianca, sotto cui mettere abiti più comodi.

Cercate di portarvi un cambio (e non solo dei pannolini), così da avere una scelta di abbigliamento più “elegante” per la cerimonia e vestiti da tutti i giorni per la festa, con cui potranno giocare e sporcarsi senza rischi.

Per i genitori e gli invitati invece, scegliete un abbigliamento sobrio, elegante ma non troppo formale: spezzato per gli uomini, magari con una bella giacca sopra un paio di jeans di buona fattura senza strappi o decolorazioni, scarpe comode ma eleganti e una cravatta che potrete facilmente togliere a cerimonia finita.

Per le donne, no a mise troppo impegnative, gioielli vistosi o trucco particolarmente pesante; meglio un abito mezza lunghezza con un tacco discreto o un tailleur da lavoro con una camicetta sbarazzina e delle derby classiche.
Se la festa prevede di stare all’aperto, infilate delle ballerine in macchina per avere un paio di scarpe comode di ricambio.

IDEE DI COME VESTIRSI PER UN BATTESIMO

SCOPRI

  • Cosa regalare ad un battesimo

cosa regalare ad un battesimo

Normalmente per il battesimo si fa una lista, per evitare doppioni e regali potenzialmente inutili. In alternativa, chiedete direttamente ai genitori cosa potrebbe far piacere o servire.

La tradizione prevede che i parenti più stretti regalino oggetti in argento, catenine o ciondoli, ma anche vestitini, libri per bambini e giocattoli saranno sicuramente bene accetti.

Frasi d’auguri per il battesimo

Tanti auguri! Che la tua vita sia ricca di sorrisi radiosi come in questo giorno di festa.

I genitori emozionati, il pianto di un neonato, la dolcezza di un Battesimo. Grazie per aver condiviso questo bel momento!

Auguri sinceri per il tuo Battesimo. Che gli angeli del cielo possano proteggerti sempre e rendere felice la tua vita.

Momenti di infinita tenerezza da conservare nel cuore e ricordare per sempre… Auguri di cuore!

Frasi di Auguri per Battesimo: le 100 più dolci, teneri e divertenti


_Elena Giosmin
image_pdfimage_print

Dove festeggiare il battesimo

Ora che hai finito di leggere l’articolo, puoi dare uno sguardo a questo elenco di location pronte ad ospitare il battesimo di tuo figlio! Ricorda che puoi richiedere un preventivo senza impegno. Buona navigazione!

Dove festeggiare il battesimo

Ti è piaciuto questo articolo? Condividi o lascia un tuo commento. Grazie 🙂

Mi piace:
Lettori (1 voto) {{ reviewsOverall }} / 10
I voti dei nostri lettori... Lascia il tuo nome e dai un voto cliccando su una delle 10 stelle. Grazie
Ordina per

Sii il primo a lasciare una recensione.

Verificato
/ 10

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Lascia il tuo nome e dai un voto cliccando su una delle 10 stelle. Grazie