tariffe SIAE

Per evitare sorprese al matrimonio o durante la tua festa privata, ecco quanto costa la SIAE

La musica per il vostro matrimonio o per la vostra festa privata sarà una delle cose più importanti per creare l’atmosfera, ma ci sono delle tariffe SIAE da pagare per la riproduzione della colonna sonora delle nozze o della vostra festa.

Cos’è SIAE

La “Società Italiana degli Autori” nacque a Milano il 23 aprile del 1882. Un insieme di scrittori, musicisti, commediografi ed editori dell’epoca fondarono un’associazione che, inizialmente, doveva tutelare la proprietà letteraria ed artistica ed educare il pubblico sui principi giuridici e morali che avrebbero dovuto proteggere le creazioni d’ingegno.
Nel 1926 entrò in vigore la legge che riconosceva il diritto morale, oltre che economico sul diritto d’autore, e nel 1941 venne emanata la legge 633, tuttora vigente.
Oggi SIAE è l’ente che gestisce i diritti d’autore. Gli autori e gli editori che detengono i diritti economici sulle loro opere possono affidarne la tutela a SIAE che raccoglie quindi le somme spettanti agli associati e le distribuisce a ciascuno di essi.

Chi deve pagare la SIAE

Per riprodurre musica durante il vostro matrimonio o la vostra festa, servirà pagare i diritti SIAE. Sì, dovrete occuparvene voi, non i gestori della location, non il DJ. Per regolamento della legge italiana, sono gli organizzatori della festa privata a farsi carico dei diritti musicali. Pena una multa salata.
Riporta il sito di SIAE:

“Si intendono in questo modo le feste aventi carattere privato (matrimoni, battesimi, cresime, compleanni, feste di laurea ed analoghi festeggiamenti), in luoghi diversi dalla propria abitazione, offerti da privati e riservati ai soli invitati. Nel caso in cui la musica non fosse dal vivo ma registrata, oltre al compenso per Diritto d’Autore è dovuto anche un compenso per i cosiddetti diritti connessi, spettanti ai produttori dei supporti fonografici ed agli artisti interpreti o esecutori dei brani. Per musica registrata viene intesa sia la diffusione tramite cd, dvd etc. sia quella diffusa mediante l’attività di un disc jockey.”

Come pagare la SIAE

tariffe SIAE per matrimonio

Una volta capito che spetta a voi l’onere della spesa per i diritti d’autore, cerchiamo di capire il da farsi e come pagare la tassa SIAE.

* Cercate l’ufficio di competenza SIAE del Comune corrispettivo (i proprietari della location per il ricevimento dovrebbero avere già qualche informazione in merito). In alternativa potete affidarvi alla rete per trovarlo:
Cerca l’ufficio SIAE per Provincia e Comune

* Recatevi all’ufficio e fornite all’addetto SIAE degli uffici i dati necessari (data e luogo dell’evento, tipo di musica, numero di invitati, location ecc ) che vi rilascerà un modulo, il borderò, e vi chiederà una cauzione.

* Consegnate il borderò a chi si occuperà della musica durante il vostro matrimonio, dovrà compilarlo e restituirvelo a fine evento compilato con titoli e autori dei brani musicali eseguiti.

* Una volta fatto questo, basterà riconsegnare il borderò all’ufficio SIAE, che provvederà a restituirvi la cauzione, farvi pagare la cifra prevista da tariffario e processerà autonomamente la pratica per il riconoscimento dei diritti agli artisti coinvolti.

* In alternativa, potete fare tutto online dal sito SIAE iscrivendovi al portale
SIAE Servizi OnLine ed effettuare il pagamento in questo modo.

Costi e Tariffe SIAE: quando non si paga

tariffe SIAE per feste private

Le vigenti tariffe riportate da SIAE prevedono un costo per eventi e matrimoni fino ai 200 invitati di € 199,00, oltre i 200 invitati la cifra sale a € 299,00. Se la musica alle nozze non è dal vivo ma registrata, andranno pagati anche i diritti connessi, corrispettivamente € 79,00 fino ai 200 invitati o € 119,00 sopra i 200.

Esiste anche però la possibilità di non dover pagare i diritti SIAE. Scegliendo ad esempio musica per cui i diritti siano ormai scaduti e quindi diventata di pubblico dominio, oppure optando per opere che si rifanno alla libera diffusione con licenza Creative Commons (o CC). Gli autori delle suddette opere musicali non concedono i propri diritti di gestione alla SIAE, ma decidono di rilasciare i brani musicali o opere creative in generale con licenza royalty free che garantisce la libera circolazione dell’opera mediante condivisione.
Ci sono portali dedicati, come Jamendo o ccMixter, basta armarsi di un po’ di pazienza ed il gioco è fatto.

 

_Elena Giosmin

Location per feste private a prova SIAE!

Ora che hai finito di leggere l’articolo “Tariffe SIAE per feste private e matrimoni“, ti consiglio di seguire questo elenco di location che organizzano sia feste private che matrimoni, come sempre ricorda: puoi contattare direttamente le location senza costi di agenzia.

Location per feste private

Dopo l’impegno del nostro Team a pubblicare questo articolo, non esiste maggiore soddisfazione che vedere una vostra interazione!

Mi piace:
Lettori (1 voto) {{ reviewsOverall }} / 10
Cosa dicono i nostri lettori... Dai un voto o scrivi una tua recensione
Ordina per

Sii il primo a lasciare una recensione.

Verificato
/ 10
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Dai un voto o scrivi una tua recensione